La gamma offerta è tra le più ampie disponibili sul mercato

Collettori a coda di rondineProdotti

Manufacturing the productsManufacture

Automating the processAutomation

team-portfolio
lavorazioni-collettore-gallery
misurazioni-gallery
Tecnologie costruttive di un collettore

Tecnica a coda di rondine

La tecnica a coda di rondine è la più antica e la più difficile tra le tecnologie costruttive di un collettore. La si trova su tutti i libri di elettrotecnica descritta a volte semplicemente in tre righe, a volte corredata da mille dettagli. Ma il risultato è un’altra cosa. Pochi come PLD Collettori hanno saputo dare continuità e sviluppo a questo metodo, coniugando concetti datati, alle più moderne tecnologie realizzative. La lucidità e la caparbietà dei giovani tecnici, la precisione delle nuove lavorazioni e la versatilità nella soluzione dei problemi, unite all’esperienza, non potevano che produrre un risultato ottimale.
1. COLLETTORI STANDARD
2. COLLETTORI A BANDIERINE
3. COLLETTORI A LPR
Tecnologie costruttive di un collettore

Tecnica a coda di rondine

La tecnica a coda di rondine è la più antica e la più difficile tra le tecnologie costruttive di un collettore. La si trova su tutti i libri di elettrotecnica descritta a volte semplicemente in tre righe, a volte corredata da mille dettagli. Ma il risultato è un’altra cosa. Pochi come PLD Collettori hanno saputo dare continuità e sviluppo a questo metodo, coniugando concetti datati, alle più moderne tecnologie realizzative. La lucidità e la caparbietà dei giovani tecnici, la precisione delle nuove lavorazioni e la versatilità nella soluzione dei problemi, unite all’esperienza, non potevano che produrre un risultato ottimale.
1. COLLETTORI STANDARD
2. COLLETTORI A BANDIERINE
3. COLLETTORI A LPR
team-portfolio
lavorazioni-collettore-gallery
misurazioni-gallery

Collettori a coda di rondine

1. Standard

La realizzazione a lame standard è tipo più comune. Le lame a sezione trapezoidale vengono acquistate, oppure trafilate direttamente in azienda partendo da rame in matassa, per ottenere la sezione e la durezza desiderate. Le lame del collettore sono monolitiche e la corona viene ottenute tramite asportazione di truciolo, ovvero tornitura, per ottenere la dimensione richiesta.

Collettori a coda di rondine

1. Standard

La realizzazione a lame standard è tipo più comune. Le lame a sezione trapezoidale vengono acquistate, oppure trafilate direttamente in azienda partendo da rame in matassa, per ottenere la sezione e la durezza desiderate. Le lame del collettore sono monolitiche e la corona viene ottenute tramite asportazione di truciolo, ovvero tornitura, per ottenere la dimensione richiesta.

Collettori a coda di rondine

2. A bandierine

Questa versione è ottenuta attraverso la saldobrasatura all’argento di bandierine in rame di varie tipologie e altezze, a seconda della richiesta del cliente, che vengono inserite nella lama monolitica precedentemente fresata, al fine di ottenere il diametro corona richiesto.

Questa tecnologia è solitamente usata quando il diametro pista e diametro corona si discostano in maniera rilevante, il che porterebbe all’impossibilità di una realizzazione a lama piena oppure a costi di realizzazione troppo alti.

Collettori a coda di rondine

2. A bandierine

Questa versione è ottenuta attraverso la saldobrasatura all’argento di bandierine in rame di varie tipologie e altezze, a seconda della richiesta del cliente, che vengono inserite nella lama monolitica precedentemente fresata, al fine di ottenere il diametro corona richiesto.

Questa tecnologia è solitamente usata quando il diametro pista e diametro corona si discostano in maniera rilevante, il che porterebbe all’impossibilità di una realizzazione a lama piena oppure a costi di realizzazione troppo alti.

Collettori a coda di rondine

3. A LPR

La realizzazione LPR (Lama Piena Riportata) è un ibrido che ha i vantaggi della versione a bandierine, quando il gap tra diametro pista e corona è rilevante, ma non presenta bandierine flessibili, in quanto vengono usati trapezi di prolungamento a rame pieno, innestati e saldobrasati nella lama esistente, per ottenere il diametro corona richiesto, non raggiungibile perché le dimensioni dei trapezi in commercio non lo permettono, oppure per contenere i costi di realizzazione. Questa versione è tornita e fresata e diventa un prolungamento naturale della lama.

Collettori a coda di rondine

3. A LPR

La realizzazione LPR (Lama Piena Riportata) è un ibrido che ha i vantaggi della versione a bandierine, quando il gap tra diametro pista e corona è rilevante, ma non presenta bandierine flessibili, in quanto vengono usati trapezi di prolungamento a rame pieno, innestati e saldobrasati nella lama esistente, per ottenere il diametro corona richiesto, non raggiungibile perché le dimensioni dei trapezi in commercio non lo permettono, oppure per contenere i costi di realizzazione. Questa versione è tornita e fresata e diventa un prolungamento naturale della lama.

Siamo sempre interessati a nuovi, stimolanti progetti

Contattaci se vuoi presentarcene uno.

Vai al prossimo prodotto

Collettori per calettamento

Vai al prossimo prodotto

Collettori per calettamento

https://pldcollettori.com/wp-content/uploads/2021/01/collettore.jpg

    Mettiamoci in contatto

    Come possiamo
    esserti utili?Contact

    Al telefono non ti risponderà un centralino, ma una persona.
    Chiamaci

    +39 0445 74 50 97

    Seguici sui nostri canali social
    https://pldcollettori.com/wp-content/uploads/2021/01/logo-pldcollettori-sticky-1.png
    Mettiamoci in contatto

    Come possiamo
    esserti utili?Contatti

    Chiamaci

    +39 0445 74 50 97